Search
  • Madrid - Spain
  • info@idesiderata.it / 0034 603427434
Search Menu

BARCELLONA

barcellona copertina

BARCELLONA MEDITERRANEA E COSMOPOLITA

Barcellona è una città cosmopolita e all’avanguardia in molti settori. E’ la capitale della provincia catalana e oggi una meta turistica che unisce all’attrattiva culturale una dinamica movida. Se la zona marina del Port Olimpic ci racconta della sua storia piu’ recente – con il restyling realizzato per le Olimpiadi del 1992 – il centro storico con il Barrio Gotico testimonia le origini romane e medioevali della città.

Barcellona dall'alto

Barcellona dall’alto

ARTE E STORIA: COSA VEDERE
Scopriamo la città attraverso le opere di una delle sue figure piu’ emblematiche: l’architetto Antoni Gaudí, massimo esponente del Modernismo catalano. Passeggiando in una delle vie piu’ eleganti, Passeig de Gràcia, ci stupiscono gli edificicostruiti da Gaudì su commissione della borghesia catalana nel primo decennio del 1900: Casa Milà, chiamata “La Pedrera”, (Passeig de Gràcia No. 92; ingresso € 16,50) che ospita oggi anche uno spazio museo Gaudí con modellini di sue opere e Casa Batlló con la sua facciata decorata, il cortile interno e la terrazza (No. 43; ingresso € 16,30 ) e Palau Güell (Carrer Nou de la Rambla, 3-5; ingresso € 8,00 ) che conserva tracce dell’architetto catalano negli interni.

Casa Mila' e Casa Balto' con le loro caratteristiche facciate ondulate.

Casa Mila’ e Casa Balto’ con le loro  facciate ondulate.

Agli inizi del ‘900 Gaudi’ progetto’ Parc Guell: sarebbe dovuto diventare una città-giardino destinata a personaggi della borghesia del tempo. Fu acquistato solo uno dei lotti e quindi oggi è un parco pubblico, aperto tutto l’anno, in cui tra i rilassanti giardini e ammirare la città dalla artistica terrazza panoramica (Cripta della Colonia Guell, ingresso € 5,00).

Un cantiere aperto da oltre 130 anni è la Basilica della Sagrada Familia, a cui Gaudí lavorò per oltre 40 anni, consacrata da Papa Benedetto XVI nel 2010.  Durante la guerra civile spagnola alcune parti dell’edificio incompleto e del laboratorio dell’architetto andarono perdute, così come i suoi disegni. Oggi la costruzione è progredita notevolmente e anche l’interno della chiesa merita di essere ammirato (ingresso € 14,80). Appartengono al Patrimonio dell’ Umanità dell’UNESCO anche altri due importanti edifici del Modernismo catalano: Il Palau de la musica (ingresso € 13,60) e l’ Ospedale Santa Creu (ingresso € 13,60).

Barcellona Sagrada Familia

Sagrada Familia

Per gli amanti dell’architettura moderna imprescindibile la visita al Padiglione Van Der Rohe (C. Provença 318, pral. 2B): ricostruzione del padiglione della Germania nell’esposizione del 1929, all´interno si possono ammirare le decorazioni ed alcuni mobili creati dall´architetto.

Padiglione di Mies Van der Rohe.

Padiglione di Mies Van der Rohe.

Tra i grandi artisti che trascorsero un periodo della loro vita nella citta’ c’e’ Pablo Picasso, a cui è dedicato il Museo Picasso (Carrer de Montcada 15-23;  ingresso € 6,00) e Juan Miro’, la cui fondazione si trova a Montjuic, collina che sovrasta la citta’. Una menzione a parte merita il Museo della squadra di calcio del Barcellona, all’interno del Camp Nou: nell’entrata al museo è inclusa la visita dello stadio con il maggior numero di posti in Europa e all’ area multimediale (Avinguda Aristides Maillol, s/n, ingresso € 22,00).

TIPICITA’
Barcellona e’ una meta gastronomica in cui possiamo in cui convivono tanto la cucina tradizionale, con gli ingredienti della dieta mediterranea, come le proposte più avanguardistiche. La cucina locale presenta piatti di carne e di pesce e la specialità sono la paella, arrosto di frutti di mare parrilada di marisco, servita con salsa ali-oli,un insalata chiamata amanidas, il celebre dolce crema catalana .  Per conoscere le specialita’ locali dirigetevi ai mercati rionali: il più noto e vivace e’ la Boqueria.

La grande varieta' di prodotti nel mercato de la Boqueria.

TI CONSIGLIO
Ti consiglio di organizzare la tua visita alla città in funzione del tempo di permanenza, poiché’ una visita completa necessita almeno cinque giorni. Al calar della notte uno spettacolo davvero suggestivo sono le Fontane danzanti in Plaza de Espana da ottobre ad aprile – ven. e sab. ore 19/21. Da maggio a settembre dal giov. alla dom. ore 20/24. Lo spettacolo inizia ogni mezz’ora).  Una buona idea e’ anche vedere le attivita’ della CaixaForum (Avinguda de Francesc Ferrer i Guàrdia, 6-8; obrasocial.lacaixa.es), una antica fabbrica tessile ora centro di arte contemporanea dove ci sono sempre attività in corso, anche serali. Per la movida e la vita notturna le discoteche piu’ alla moda si trovano nella zona del Port Olimpic, importante centro turistico e di svago della città, soprattutto dal tramonto in poi.

Montjuic

COME ARRIVARE
La citta’ e’ ben connessa con voli da tutta Italia. L’aereoporto di Barcellona piu’ vicino al centro e’ El Prat, collegato con autobus, treno o taxi. Alcune compagnie come Ryanair utilizzano l’aereoporto di Girona o Reus e da li bisogna prendere un bus (biglietto circa € 12,00) per arrivare alla Stazione Nord di Barcellona.

Leave a Comment

Required fields are marked *.