Search
  • Madrid - Spain
  • info@idesiderata.it / 0034 603427434
Search Menu

SAN SEBASTIAN

Panorama san Sebastian.

SAN SEBASTIAN

San Sebastian, o “Donostia” in basco, è una città turistica della costa cantabrica. Si sviluppa intorno ad una baia a forma di conchiglia, La concha, incastonata tra il Monte Urgull ad est e il Monte Igeldo ad Ovest.
Tra questi due estremi, nel mezzo della baia, si staglia l’isolotto di Santa Clara.
San Sebastian divenne una prestigiosa meta per le vacanze estive alla fine del XIX secolo ed ancora oggi mantiene questa fama.

Mappa della citta' con percorso consigliato evidenziato in giallo.

 

ARTE E STORIA: COSA VEDERE

La miglior vista panoramica della baia e della città si ha dal Monte Igueldo: si può arrivare con l’antica funicolare o con la macchina (consiglio la prima opzione) e, oltre ad ammirare paesaggio, potrete divertirvi nel parco giochi per bambini. Altra opzione sorseggiare un calice di vino al tramonto osservando il mare dalla terrazza dell’hotel Mercure (http://www.monteigueldo.com/).

Lungomare della spiaggia di Ondaretta di notte.

Lungomare della spiaggia di Ondaretta di notte.

Alle pendici di Igeldo, presso Punta Torrepea, possiamo ammirare la celebre scultura di Eduardo Chillida “Peine del Viento”. Da qui inizia la spaggia di Ondarreta, che si estende fino ad una roccia chiamata Pico del Loro. Questa zona fu scelta dalla regina Maria Cristina per costruire la residenza estiva della famiglia reale Palacio de Miramar.

Palazzo di Miramar: vista dal mare e dal giardino.

Palazzo di Miramar: vista dal mare e dal giardino.

 

La costruzione inizio nel 1889 su progetto dell’architetto inglese Selden Wornum e del basco Jose’ Goicoa. Oggi i giardini sono aperti al pubblico mentre il palazzo viene aperto per eventi. Sulla Playa de la Concha troviamo l’antico chalet dei re Balneario La Perla del Océano, oggi centro benessere.

Spiaggia della Concha al tramonto.

Spiaggia della Concha al tramonto.

Proseguendo la nostra passeggiata sull’elegante lungomare arriviamo all’antico Casino, oggi biblioteca. In questa zona, tra il mare e il fiume Urumea si trova la parte Antica. Sebbene ci siano pochi edifici anteriori al 1813 (quando un incendio distrusse la citta`), la zona ha un aspetto molto caratteristico grazie ai locali e ai bar che animano. Plaza de la Constitucion, con balconate numerate che risalgono all’epoca il cui nella piazza si svolgevano le corride, la Chiesa di Santa Maria del coro, con un ricco portale barocco, la chiesa gotica di San Vicente ed il Museo di San Telmo (santelmomuseoa.com, ingresso € 6,00) dove nel XVI secolo era situato un monastero, sono i luoghi più emblematici della zona.

Centro storico.

Chiesa di Santa Maria del Coro nel centro storico.

Il Monte Urgull si erge alle spalle della parte antica e ci si può inerpicare fino alle rovine dell’antico castello di Santa Cruz de la Mota o passeggiare alle sue pendici accompagnati dal suono delle onde che s’infrangono sulle rocce, fino ad arrivare alla spiaggia di Gross. Zurriola è famosa tra i surfisti e tra i cinefili: qui si trova il Kursaal, realizzato dall’architetto Rafael Moneo che ogni anno a settembre ospita il Festival del Cinema.

 

TIPICITA’

La cucina basca basca vanta un prestigio mondiale grazie alla qualita’ delle sue materie prime e la maestria dei suoi cuochi, che hanno sfornato le nuove leve della cucina spagnola. Intorno a San Sebastian troviamo la maggior concentrazione di stelle Michelin del paese, nomi del calibro di Arzak (Calle Alto del Miracruz 21, Guipzcoa), Martin Berasataguei (calle Loidi 4, Guipzcoa) o Akelare. Per provare le ricette tradizionali a base di pesce, carne e verdure possiamo optare per la cucina familiare dei caserios (una sorta di trattoria), soprattutto all’interno. Per avere un assaggio di tutta la gamma di sapori dedicatevi ai pintxos, una sorta di tapas piu’ elaborate e molto invitanti.

Pintxos.

Pintxos.

TI CONSIGLIO

San Sebastian e’ una citta’ molto piovosa ed il tempo puo’ cambiare repentinamente, tanto d’estate come d’inverno, quindi un ombrello sara’ sempre il tuo migliore alleato. Se desideri visitare la citta’ durante la Semana Grande (ad agosto) o il Festival del Cinema (settembre) prenota con largo anticipo. Nei paesi baschi oltre allo spagnolo castellano si parla correntemente la lingua basca, o euskera, le cui origini sono tutt’ora misteriose e non presenta similitudini con le indoeuropee. Poiche’ le indicazioni stradali, i punti di interesse culturale e i menu dei ristoranti spesso sono scritti anche (o solo) in basco, presta sempre molta attenzione.

COME ARRIVARE

Per raggiungere San Sebastian via aerea ci sono tre possibilita’: l’aereoporto presso Fuenterabbia a 20 km dalla citta’ oppure l’aereoporto di Bilbao, che dista 100 km. Entrambi dispongono di un servizio bus navetta che li collega agevolmente con la citta’. Altra possibilita` in Francia l’aereoporto di Biarritz che dista solo 40 km. Per arrivare in macchina da Madrid prendere l’autostrada A1 (Madrid-Irun).

Leave a Comment

Required fields are marked *.