Search
  • Madrid - Spain
  • info@idesiderata.it / 0034 603427434
Search Menu

SEGOVIA

Alcazar di Segovia e Castello di Walt Disney a confronto

SEGOVIA TRA ARTE ROMANA E ROMANICA

Segovia, celeberrima per il suo acquedotto romano, fu una citta’ importantissima nel Medioevo, in quanto residenza della corte Trastámara e centro economico per allevamento e tessitura. Oggi il centro storico, custode di preziose architetture medievali, e l’acquedotto romano sono Patrimonio dell’Umanita’.

Mappa di SEgovia con percorso consigliato in giallo

Mappa di Segovia con percorso consigliato in giallo

ARTE E STORIA: COSA VEDERE
L’ acquedotto romano, alto 29 metri e composto da 163 archi, fu costruito nel I sec. D.C. : trasportava acqua alla citta’ da 15 km di distanza. E’ sorprendente osservare come le pietre di granito siano solo giustapposte a secco.  Dalla plaza del Azoguejo  si accede alla parte medievale e rinascimentale di Segovia, mentre fuori dalle mura si espande la citta’ moderna.

Acquedotto

Acquedotto romano, vista da Plaza del Azoguejo.

All’interno delle mura troviamo costruzioni come la Casa de los Picos (XV secolo) con una singolare facciata decorata con mattoncini a punta di diamante, la Alhóndiga, un antico deposito del grano e il Torreón de los Lozoya, di funzione difensiva: sono strutture oggi dedicate all’arte, segno del dinamismo culturale cittadino. Spazi che ci raccontano di una cultura viva ed attuale sono la Casa Museo di Antonio Machado  (calle Desamparados 5) e il Museo del pittore Esteban Vicente ( Plaza Bellas Artes, www.museoestebanvicente.es/es/home-2/)

Proseguiamo il nostro cammino fino a raggiungere all’incantevole Plaza Mayor e ammirare la Cattedrale (ingresso  € 3,00 ) del XVI secolo.

cattedrale

Cattedrale di Segovia

Nell’interno in stile tardo gotico dominante, emergono elementi più recenti come l’abside con il retablo barocco di Sabatini e il transcoro neoclassico di Ventura Rodriguez. Il Museo nella sala capitolare presenta un interessante collezione di tappeti fiamminghi del XVII secolo.

Chiesa di San Martino

Chiesa romanica di San Martino, rilevanti gli archi ed i capitelli.

Proseguendo il nostro cammino dentro le mura ci troviamo nel barrio de los Caballeros, zona di residenza delle famiglie aristocratiche in palazzi come quelli de la Floresta de Trifontane, Conde Cheste e Uceda-Peralta. Il quartiere vanta numerose chiese romaniche come San Juan de los Caballeros. Tra le oltre venti chiese in stile romanico, vi segnalo quelle di San Esteban.

Su uno sperone roccioso nell’estremo occidentale della citta’, all’intersezione dei fiumi Eresma e Clamores, si erge l’Alcazar (Plaza Reina Victoria Eugenia, www.alcazardesegovia.com, ingresso completo con Torre di San Juan € 8,00, ): con la sua grande muraglia e le sue tredici torri domina l’intera valle. Questa struttura cosi’ singolare inspiro’ nientemeno che Walt Disney per i castelli delle sue fiabe. L’Alcazar fu costruita nel XI secolo d.c. con i materiali di una antica necropoli romana. E’ possibile visitare gli spazi interni ma ben poco resta degli originali a causa di un incendio che nel 1862 divampò nella Scuola di Artiglieria li locata.

Este castillo está situado en la confluencia de los ríos Eresma y Clamores. Tiene numerosos sótanos y pasadizos (passages) que comunican con otros palacios.

Alcazar di Segovia e Castello di Walt Disney a confronto

TIPICITA’

La ricca tradizione culinaria segoviana si deve ad una posizione geografica privilegiata che consente da secoli l’approvigionamento dei prodotti  della montagna, funghi in primis, e dai fiumi, come le trote. La specialità segoviana e’ senza dubbio il maialino da latte arrosto cochinillo al horno , da provare accompagnato da vini locali. Per concludere un ricco pasto niente di meglio che il dolce: le ciambelle, le rosette e, soprattutto, il ponche segoviano, fatto a mano da suore e pasticceri. Indirizzi  tradizionali dove provare queste squisitezze Mesón de Cándido  (Plaza del Azoguejo 5) e Mesón José María (Calle Cronista Lecea 11).

TI CONSIGLIO
Per visitare la citta’ raccomando scarpe comode data la frequenza di sali-scendi nelle vie cittadine e per i mesi invernali prepararsi alle rigide temperature.

COME ARRIVARE
L’aereoporto piu’ vicino e’ quello di Madrid (a 88 km). Dalla capitale nella stazione di Chamartín  parte un treno ad alta velocita’ AVE che arriva a Segovia in circa 30 minuti (www.renfe.com). Un autobus di linea collega poi la stazione con il centro. In macchina si arriva a Segovia da Madrid con la A-6 y e poi  con l’autostrada a pagamento  AP-6 o con la N-603.

Leave a Comment

Required fields are marked *.