Search
  • Madrid - Spain
  • info@idesiderata.it / 0034 603427434
Search Menu

MALAGA

Alcazaba e Teatro romano

MALAGA TRADIZIONE E MODERNITA’

Malaga e’ la seconda citta’ di Andalusia in termini di grandezza ed e’ un centro turistico molto attrativo, famoso per le sue spiagge, il clima, la cordialita’ e l’allegria dei suoi abitanti. Popolata fin dall’epoca fenicia con il nome di Malaca, fu un importante centro marinaro in epoca romana, araba e fino a giungere ai nostri giorni. Malaga presenta inoltre una grande offerta museale che si e’ ampliata negli ultimi anni.

Mappa di Malaga con percorso consigliato evidenziato in rosa.

Mappa di Malaga con percorso consigliato evidenziato in rosa.

ARTE E STORIA: COSA VEDERE

Nel cuore della città, si celebra l’incontro delle culture romana, araba e rinascimentale che contribuirono allo sviluppo di Malaga: un complesso monumentale che comprende l’Alcazaba e il Teatro romano, e a pochi metri di distanza sorge l’edificio della Dogana.

teatro-romano-alcazaba-pan

L’Alcazaba, il cui nome in arabo al-Qasba significa “cittadella”, è situata ai piedi del monte di Gibralfaro ed è costituita da un insieme di edifici di stili differenti che si sono sovrapposti nei secoli e per questo non è possibile stabilirne la data esatta d’edificazione, dalle fonti si ipotizza che l’edificazione iniziò almeno dal X secolo, in pieno periodo islamico. Per la sua costruzione furono utilizzate rocce sedimentarie e si riutilizzarono parti del vicino teatro romano, come colonne e capitelli. Vi si ergevano circa centodieci  torri e si distingue dalle altre fortezze mussulmane spagnole per le tre mura di cinta concentriche che la circondano, che gli conferiscono massimo livello di sicurezza. Nel periodo del Califfato islamico, l’epoca Taifa ( XI secolo) e soprattutto l’epoca Nazarí (XIII – XIV secolo), svolse funzione militare e difensiva dalle invasioni di popolazioni nordafricane. Nel 1487 Malaga fu conquistata dai Re cattolici Isabella I di Castiglia e a Ferdinando II d’Aragona (Reconquista), che restituirono la città al controllo del cristianesimo. A seguito della Reconquista, l’Alcazaba mantiene la sua funzione rappresentativa e amministrativa.

Alcazaba

Alcazaba

Entrando nella prima cinta muraria dell’ Alcazaba troviamo l’Arco del Cristo e il Patio de Armas, riconvertito in un giardino in stile arabo. Nella seconda cinta si trova la zona nobile nella quale confluiscono tre patii con archi di epoca mussulmana. Attraversando le arcate si accede a una torre del XVI secolo e alla torre di Maldonado, dalla quale si gode di una vista magnifica della città (9.00-18.00, ingresso 2,20 €).

L’importanza conquistata da Malaga nell’epoca romana si concretizzò nella costruzione di un teatro, centro della vita politica e culturale, localizzato in una posizione strategica: vicino al porto a ai piedi della collina. Fu costruito all’inizio del I secolo d.C. e utilizzato fino al III d.C. Fu scoperto solo nell’anno 1951 ma rimase per molti anni seminascosto dall’edificio della cosiddetta “Casa della Cultura”, demolito nel 1992 per la valorizzazione dell’intero complesso archeologico. Durante gli scavi riemersero il proscenio, cioè lo scenario, i resti dell’orchestra, il luogo riservato ai senatori e la cavea, la gradinata di 31 metri di raggio per 16 metri di altezza con tredici gradini e l’ingresso alle scalinate, il cosiddetto vomitorium. Viene saltuariamente utilizzato per spettacoli e rappresentazioni teatrali.

Teatro romano

Teatro romano

TIPICITA’
Il pesce è grande protagonista della cucina di Malaga, città che che presenta una scena gastronomica molto vivace, come potrai scoprire nei blog di DesiderataSpagna. Per assaporare le tipiche tapas ed avere un quadro completo della cucina locale prova il Mercado de la Merced: lo spazio del tradizionale mercato rionale che si è stato convertito in uno spazio di gourmet experience con noti ristoranti. Per il prodotto allo stato puro sperimenta i colori , le voci e l’atmosfera dell’antico mercato cittadino Atarazanas.

Vista del porto di Malaga dalla ruota panoramica.

Vista del porto di Malaga dalla ruota panoramica.

TI CONSIGLIO

Ti consiglio innanzitutto di rilassarti nelle numerose “terrazze con vista” per godere di una vista spettacolare sulla città La terrazza chill-out de Alcazaba Premium Hostel si trova all’ultimo piano dell’omonimo edificio e offre una vista straordinaria all’Alcazaba (C/ Alcazabilla, 12. Tel. 952 229 878). All’ottavo piano dell’Hotel Molina Lario si trova la terrazza Piscina Lounge (Marqués de Larios 20, Tel. 952 06 20 02), strutturata su tre livelli e luogo per intimi concerti. A pochi passi dal Molina Lario ed in una posizione altrettanto privilegiata si trova Hotel AC Málaga Palacio, con la terrazza Ático (Cortina del Muelle, 1, Tel.952 21 51 85) al quindicesimo piano aperta tutti i giorni. La vista panoramica al porto è spettacolare soprattutto al tramonto e la torre della Cattedrale così vicina che sembra quasi si possa toccare con la mano. Per ogni tipo di attività dinamica, dalla corsa ai pattini alla bicicletta, ti consiglio invece la zona del porto con il Muelle 1 e l’intero lungomare fino a el Pennoncillo.

Lounge bar AC Hotel

Lounge bar AC Hotel

COME ARRIVARE
L’aeroporto di Malaga-Costa del Sol è uno degli aeroporti più importanti della Spagna, situato a soli otto chilometri dal centro storico della città e collegato ad essa con bus navetta. In macchina si arriva da Madrid con   l’autostrada A-45, (Antequera-Málaga) collegata alla A-92 che attraversa la Comunità Autonoma dell’Andalusia. L’autostrada mediterranea A-7  corre invece lungo tutta la costa della provincia, da Nerja ad Algeciras.

Leave a Comment

Required fields are marked *.